Taylor Mega l’esperienza sull’isola l’ho vissuta come una vacanza

taylorL’ex naufraga Taylor Mega racconta  a “Verissimo”: «Sono una persona fragile, che si è costruita una corazza intorno a sé. Soffro di attacchi d’ansia, anche a causa dei problemi di droga che ho vissuto e che ho superato». «La settimana mi ha fatto bene, ho perso tre chili. Sarei rimasta più a lungo, ma l’ho vissuta come una vacanza che mi ha permesso di staccare dal telefono e dai social». La Mega ha spiegato il proprio rapporto con i social: «Sono un lavoro a tutti gli effetti, anche se devo dire che l’esposizione mi rende un obiettivo di insulti. Sono soprattutto gli uomini a insultarmi, ma poi per strada tutti mi vogliono bene. Non ho mai ricevuto minacce, per fortuna», poi rivelato: «Da tre mesi sono fidanzata con Tony Effe della Dark Polo Gang, sono innamoratissima di lui e con lui sono me stessa, metto da parte il cellulare e i social». La Mega ha parlato della lotta contro la tossicodipendenza, vinta da qualche anno: «Ho iniziato con le droghe leggere intorno ai 14 anni, ma a 17, dopo la fine di una storia d’amore per cui avevo sofferto molto, ho iniziato a usare le droghe pesanti, arrivando fino all’eroina. Non ero più io, avevo preso molti chilogrammi, non mi riconoscevo più. Ero stata brava a nascondere tutto ai miei, non volevo che soffrissero per me. Ne sono uscita da sola, con tanta forza di volontà. Il segreto è stato sbarazzarmi delle persone con cui mi drogavo, circondandomi solo da persone sane: è una cosa che ti insegnano in comunità, ma che io avevo già capito spontaneamente». L’ex naufraga è tornata parlare sulla storia d’amore, molto tormentata, che l’aveva portata fino alla tossicodipendenza: «Lui aveva tre anni più di me e mi picchiava, ma lo perdono. Anche lui ha avuto una vita molto difficile». Dopo i problemi di droga, Taylor Mega ha sofferto anche di attacchi di panico: «Sono stati altri momenti difficili, ne ho sofferto a lungo e ho avuto timore di averli anche durante l’Isola, invece non è successo».Taylor Mega ha avuto anche una breve relazione con Sfera Ebbasta: «Siamo stati insieme due mesi, vi assicuro che è una brava persona, non è uno che incita alla droga, ma per colpire i giovani utilizza dei testi forti. Ci siamo sentiti prima della tragedia di Corinaldo perché era il suo compleanno, poi l’ho sentito dopo per mostrargli la mia vicinanza». Sulla strage avvenuta nella discoteca, Taylor Mega spiega: «Una tragedia terribile, ma la colpa è degli organizzatori che non hanno salvaguardato le persone venute al concerto, non dell’artista».

Taylor Mega l’esperienza sull’isola l’ho vissuta come una vacanzaultima modifica: 2019-02-11T17:16:34+01:00da pallonate